Pagine

lunedì 10 luglio 2017

Israele. In molte carceri i detenuti sono in condizioni inaccettabili

israel-today
Rapporto sociale della professione forense. Domenica 9 luglio il pubblico ufficio del difensore civico ha pubblicato un rapporto sulle condizioni di detenzione nelle carceri e centri di detenzione in Israele. 


Secondo le conclusioni del rapporto, in alcune carceri i detenuti sono in estrema difficoltà, avendo spazio a 2-3 metri a persona, e a volte meno.
In alcune carceri ha posto difettoso per lungo tempo il sistema di condizionamento dell'aria, così come non validi sanitari e le condizioni igieniche. 

Nel rapporto si afferma che l'assistenza sanitaria ai detenuti ostacolata, in carcere non di base gli elementi necessari per la vita e senza di estrema necessità praticata associazione prigionieri.

In molte carceri non l'attuale sistema di riabilitazione dei detenuti. In particolare manca un numero sufficiente di operatori sociali, in grado di parlare con i detenuti, non conoscono l'ebraico. 

"Estrema angoscia, mancanza accettabili sanitarie e condizioni igieniche sono osservati e in molti centri di detenzione di Israele", si legge nel rapporto. 

Il documento inviato al capo della corte Suprema Miryam di Nahor, il ministro della giustizia Shaked, ministro della sicurezza interna delle carceri Ofra Klinger.

Nessun commento:

Posta un commento