Pagine

venerdì 21 luglio 2017

HRW raccolte testimonianze: a Mosul decine di uccisioni e torture a presunti appartenenti Isis

ANSA
Le forze di sicurezza irachene e le milizie ausiliarie sono responsabili di uccisioni e torture di decine di persone a Mosul, ex roccaforte Isis nel nord del paese, perché sospettate o accusate di essere collegate allo 'Stato islamico'.




E' l'accusa rivolta al governo iracheno da Human Rights Watch, organizzazione umanitaria internazionale che sta conducendo un'inchiesta basata su testimonianze e prove raccolte sul terreno. 


Secondo quanto documentato finora da Hrw, i militari iracheni e i miliziani alleati hanno ucciso e torturato decine di persone nelle ultime settimane dentro e fuori Mosul nel corso di raid, perquisizioni e missioni punitive contro sospetti jihadisti e loro familiari.

Nessun commento:

Posta un commento