Pagine

venerdì 7 luglio 2017

Eseguita la condanna a morte di William Morva, 35 anni, grave malato mentale

Blog Diritti umani - Human Rights
Usa, eseguita pena capitale in Virginia Tweet 07 luglio 2017 11.15 Eseguita in Virginia l'esecuzione di William Morva, 35 anni, condannato per aver ucciso il vigilante di un ospedale e un vicesceriffo nel 2006 per sfuggire all'arresto. 


William Morva
Morva è stato ucciso con un'iniezione letale, poco dopo l'annuncio del governatore democratico dello Stato, contrario alla sospensione della pena nonostante le pressioni di avvocati e legislatori per il riconoscimento della sua incapacità di intendere e volere.

L'impegno di tanti per salvare la vita di William Morva, che presentava gravi problemi psichiatrici, non sono riusciti a fermare l'inesorabile macchina di morte negli USA.
In tanti hanno chiesto, al Governatore della Virginia, con degli appelli on-line di fermare questa esecuzione.

La mobilitazione promossa dai vescovi americani ha visto una larga adesione da parte di tante associazioni tra cui la Comunità di Sant'Egidio e c'erano la figlia dello sceriffo ucciso, due esperti delle Nazioni Unite per i diritti umani e rappresentanti dell'ambasciata ungherese. Il padre di Morva è nato in Ungheria e Morva era un cittadino ungherese e americano.

La battaglia contro la pena di morte, deve continuare ad essere portata avanti con grande determinazione. L'utilizzo di questo strumento di morte per amministrare la giustizia sta facendo dei chiari passi indietro, occorre continuare a diffondere una cultura dove non ci sia mai giustizia senza vita.


ES

Nessun commento:

Posta un commento