Pagine

giovedì 4 maggio 2017

USA - Ohio - Pena di morte - Rinviate 9 imminenti esecuzioni per la battaglia legale sull'iniezione letale

Blog Diritti Umani - Human Rights
Il governatore dell'Ohio il Repubblicano John Kasich, ha deciso, il primo maggio, di rinviare nove delle imminenti esecuzioni in programma, contrastate dalla battaglia sulla legalità delle iniezioni letali.


L'Ohio non effettua esecuzioni dal gennaio 2014, il prigioniero Dennis McGuire aveva avuto delle crisi dopo aver ricevuto l'iniezione letale di Midazolam, un sedativo mai provato prima e che ha anche fallito in seguito in altri Stati.

Dopo tre anni di moratoria di fatto, Ohio voleva riavviare nel 2017 le esecuzioni, ma diversi giudici lo hanno impedito ritenendo che il Midazolam può causare nuovi problemi.

Lo Stato difenderà il 14 giugno l'uso di questo sedativo davanti alla Corte d'Appello del sesto circuito, con sede in Cincinnati, un'istanza immediatamente al di sotto della Corte Suprema.

Nel 2015, la stessa Corte Suprema ha autorizzato l'uso del controverso Midazolam, quindi, se il caso arrivasse sul loro tavolo, l'
Ohio rischia poter ottenere l'autorizzazione a usare il Midazolam.

Ohio aveva progettato di eseguire questo 10 maggio Ronald Phillips, la sua esecuzione è stata riprogrammata per il 26 luglio.

Lo stato inoltre ha previsto di eseguire il 14 giugno al Gary Otte. La sua esecuzione è stata riprogrammata il 13 Settembre.

Sono presenti 139 detenuti nel braccio della morte in Ohio, di cui 30 con esecuzioni previste entro il 2021. 

ES

Fonte: EFE

Nessun commento:

Posta un commento