Pagine

sabato 4 marzo 2017

Immigrazione USA: Trump vuole mettere in detenzione le mamme clandestine e separarle dai figli

La Stampa
L’amministrazione Trump sta valutando una proposta che prevede di separare donne e bambini che insieme attraversano illegalmente il confine sud degli Stati Uniti. Il provvedimento è al vaglio del Dipartimento alla sicurezza nazionale e ha come obiettivo quello di scoraggiare l’immigrazione irregolare e l’arrivo di madri con i propri figli. Lo riporta la Abc citando fonti della Homeland Security.



I genitori, quindi, verrebbero tenuti in custodia mentre aspettano l'udienza per ottenere l'asilo (o contestano l'espulsione). I loro bambini, invece, verrebbero essere posti in custodia protetta sotto il Dipartimento di servizi sociali e sanitari, sottoposti ad un regime "meno restrittivo", fino al momento in cui non saranno presi in carico dai parenti negli Stati Uniti.

Inoltre la Casa Bianca ha in programma l’assunzione di ulteriori 15 mila agenti per rafforzare la lotta all’immigrazione irregolare. Lo riporta la Cnn, citando fonti del dipartimento della Sicurezza nazionale.

L’amministrazione Trump vuole assumere 10 mila nuovi agenti dell’Immigration and Customs Enforcement (Ice), l’agenzia federale a cui nelle ultime settimane è stata ordinata un’escalation nei raid contro i migranti irregolari, e altri 5 mila agenti del Customs and Border Protection, l’agenzia addetta al controllo degli ingressi negli Usa.


L’ultima massiccia ondata di assunzioni nelle due agenzie risale all’amministrazione di George W. Bush, che assunse 7 mila agenti tra il 2006 e il 2009.

Nessun commento:

Posta un commento