Pagine

sabato 18 febbraio 2017

Ceuta, centinaia di migranti assaltano il muro: in 400 superano la frontiera

La Repubblica 
L'azione, la mattina del 16 febbraio, contro la barriera che circonda l'enclave spagnola in territorio marocchino: almeno la metà è riuscita a raggiungere il suolo europeo. Almeno quaranta feriti
Migranti africani con una bandiera europea dopo aver superato la barriera
di Ceuta dopo l'assalto di stamattina (ap)
Madrid - Circa 400 migranti illegali, ma alcuni dicono cinquecento, hanno forzato il passaggio questa mattina nel 'muro' che circonda l'enclave spagnola di Ceuta in territorio marocchino penetrando in suolo spagnolo. Lo riferisce l'agenzia di stampa spagnola Efe. Almeno 800 persone hanno partecipato all'assaltò alle porte d'ingresso nel 'muro', fatto di due recinzioni metalliche, e circa la metà è riuscita ad entrare a Ceuta. La polizia spagnola non ha potuto fermare il gran numero di persone che premevano sulle entrate.

Dopo aver scavalcato la barriera, gli oltre 400 migranti hanno cominciato a urlare "libertà, libertà" e sono stati accolti nei campi della Croce Rossa locale. Circa trenta migranti e almeno dieci agenti spagnoli, secondo la Ap, sono stati leggermente feriti e hanno dovuto essere medicati in ospedale.

A Ceuta una fitta rete di 8 chilometri e alta sei metri, supersorvegliata, cerca di impedire l'ingresso dei disperati provenienti dal resto del territorio africano. L'ultimo tentativo di una irruzione di massa fu a Capodanno scorso. E solo nel gennaio 2017, altri 1100 migranti, moltissimi dei quali africani subsahariani, hanno provato a entrare con la forza a Ceuta, forzando la barriera, quasi sempre senza successo.

Negli ultimi tempi sono emersi numerosi casi di tentativi disperati di superare il muro: migranti, anche bambini, che si nascondono nelle valigie o nei cruscotti delle automobili.

Nessun commento:

Posta un commento