Pagine

venerdì 20 gennaio 2017

Unicef: In Turchia ancora 380mila bambini siriani senza scuola. Nati 180 mila bimbi siriani.

AnsaMed 
Sul totale di 3 milioni di rifugiati i minori sono un milione. 180 mila nuovi nati dall'inizio della crisi. In Turchia, Paese che ospita il più alto numero di bambini rifugiati al mondo, circa 500.000 siriani rifugiati sono iscritti a scuola, ma nonostante da giugno ci sia stato un aumento di oltre il 50% del numero di iscrizioni, più del 40% dei bambini in età scolare - circa 380.000 minorenni siriani rifugiati - sono fuori dalla scuola. E' quanto denuncia l'Unicef.

Bambini a lezione nel campo per rifugiati di Sanliurfa in Turchia
"Per la prima volta dall'inizio della crisi in Siria, ci sono più bambini siriani in Turchia che frequentano le scuole, rispetto a coloro che non le frequentano" ha dichiarato Justin Forsyth, vice direttore generale dell'Unicef, dopo aver visitato i programmi dell'Agenzia nel Sud della Turchia.

"La Turchia dovrebbe essere elogiata per questo importante traguardo. Ma se non saranno garantite ulteriori risorse, si verificherà il rischio reale di avere una 'generazione perduta' di bambini siriani, privati degli strumenti con i quali un giorno potrebbero ricostruire il proprio paese", ha aggiunto.

In Turchia vivono oltre 1,2 milioni di bambini rifugiati. In collaborazione con il Governo della Turchia, l'Unicef sta contribuendo a rafforzare i sistemi per l'istruzione, ad aumentare l'accesso all'istruzione e a migliorare la qualità di un'istruzione inclusiva per i bambini siriani e quelli turchi più vulnerabili.

Sono circa 180 mila i bimbi siriani nati in Turchia dall'inizio della crisi migratoria legata alla guerra, nel 2011. Lo indicano le cifre diffuse dal ministero della Salute di Ankara, che ha registrato 177.568 parti fino al settembre dello scorso anno. Complessivamente, i minori sono circa un terzo dei 2,8 milioni di rifugiati siriani registrati nel Paese dall'Unhcr.

Nessun commento:

Posta un commento