Pagine

venerdì 11 novembre 2016

Afghanistan - Le morti tra la popolazione civile continuano senza sosta

Sputnik News
Ieri, nella provincia di Kandahar, un’intera famiglia è saltata in aria dopo che la loro automobile era passata sopra una mina.


Le reazioni di alcuni parlamentari afghani

"Le persone che sono venute in Afghanistan con il prestesto della lotta al terrorismo e la difesa dei diritti umani in realtà ammazzano i civili. Bombardano obiettivi civili e poi di discolpano dicendo che si è trattato di un errore. Tutto il mondo ha visto il bombardamento dell'ospedale di ‘Medici senza frontiere' a Kunduz. I medici e il personale di questo ospedale hanno messo al servizio della popolazione la loro professionalità. E sono morti. L'appello del popolo afgano al ristabilimento della giustizia è rimasto inascoltato. Sia in Afghanistan che altrove. Tutte le organizzazioni per la tutela dei diritti umani sia nel nostro paese che a livello internazionale sono rimaste indifferenti", ha commentato la deputata Fathima Aziz.

"I bombardamenti americani degli obiettivi civili in Afghanistan non sono una novità. Non è la prima volta e, purtroppo, non sarà l'ultima. Ma gli ultimi bombardamenti hanno suscitato la collera dell'intera popolazione. Gli americani dovrebbero aiutarci, non ucciderci. Come rappresentante del popolo afgano trasmetterò al Parlamento il suo parere: le azioni degli americani devono essere giudicate da un tribunale e deve essere stabilito un risarcimento per i crimini", ha detto il deputato Nessar Ahmad Hares.

Sputnik Dari

Nessun commento:

Posta un commento