Pagine

domenica 9 agosto 2015

Israele: alimentazione forzata per detenuto palestinese in digiuno da 55 giorni

Agi
Sarà sottoposto ad alimentazione forzata l'attivista palestinese Mohammed Allaan, detenuto in Israele senza accuse formali dallo scorso novembre, che per protesta è in sciopero della fame da 55 giorni di fila. 


Lo ha reso noto Jamil al-Khatib, difensore del prigioniero, cui la magistratura dello Stato ebraico ha comunicato la decisione dopo che venerdì il Comitato Internazionale della Croce Rossa aveva avvertito che la vita del detenuto è in "immediato pericolo". 

Khatib ha precisato di aver a sua volta informato il proprio assistito, un militante della Jihad Islamica, il quale però "non ha modificato l'intenzione di continuare a digiunare".

Nessun commento:

Posta un commento