Pagine

lunedì 13 luglio 2015

Per i suoi 18 anni, Malala apre una scuola femminile per i rifugiati tra Libano e Siria

Arab Press
L’attivista pakistana Malala Yousfazai, Nobel per la Pace nel 2013, ha festeggiato il suo 18° compleanno inaugurando una scuola femminile dedicata alle giovani siriane rifugiate nei campi profughi della Valle della Bekaa, in Libano, sul confine siriano.
La “Malala Yousafzai All-Girls School” offrirà insegnamento e istruzione a ragazze tra i 14 e i 18 anni di età. “È un’onore festeggiare il mio 18° compleanno con queste coraggiose ragazze siriane”, ha dichiarato Malala. “Il loro coraggio e la loro dedizione nel continuare ad andare a scuola in simili condizioni è d’ispirazione per le persone di tutto il mondo ed è nostro dovere sostenerle”, ha aggiunto Malala.

La Yousfazai ha colto l’occasione per rivolgersi ai leader nazionali, regionali e internazionali: “State deludendo il popolo siriano, soprattutto i bambini. È una tragedia straziante, la peggiore crisi di rifugiati degli ultimi anni”, ha evidenziato Malala. Va ricordato che il Libano ospita circa 1,2 milioni di rifugiati siriani registrati, sebbene si tema che il numero sia molto più alto.

Nessun commento:

Posta un commento