Pagine

sabato 18 luglio 2015

Gli scafisti gettano in mare lo zainetto con l'insulina: muore una bimba siriana diabetica

Rai News
La piccola di 10 anni sarebbe morta durante la traversata del Canale di Sicilia per una crisi ipoglicemia
Aveva solo 10 anni la bimba siriana diabetica morta durante la traversata del Canale di Sicilia: a stroncare la sua vita una crisi ipoglicemica insorta dopo che gli scafisti avevano gettato in mare il suo zainetto contenente l'insulina. Il corpo è stato gettato in mare dal padre, 48 anni, che ha raccontato tutto agli investigatori del gruppo interforze della Procura di Siracusa per il contrasto dell'immigrazione clandestina. 

 L'uomo, 48 anni, assieme alla moglie non è riuscito a trattenere le lacrime quando è sbarcato nel porto commerciale di Augusta l'altro ieri in un gruppo di 335 persone. Sulla veridicità del racconto sono in corso accertamenti. La polizia ha arrestato i 3 scafisti del barcone, tre egiziani. 

A loro però è contestato, finora, solo il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Insieme alla famiglia era partito dal centro dell'Egitto ed aveva impiegato sette giorni per imbarcarsi. Prima di salire a bordo però gli scafisti gli avevano strappato via le borse e a nulla erano serviti i reclami per non farsi portare via quel medicinale che serviva per la sopravvivenza alla figlia. 

Ha sperato che il viaggio in mare durasse poco ma la figlia non ha resistito e quando sono stati intercettati da un mercantile era già troppo tardi. Laureato in Economia, oggi profugo, proverà a raggiungere conoscenti in Germania con il resto della sua famiglia per tentare di ricostruirsi lì un futuro.

Nessun commento:

Posta un commento