Pagine

giovedì 5 marzo 2015

Camerun: 25.000 nuovi rifugiati nigeriani in soli quattro giorni. UNHCR in difficoltà per accogliere i profughi

Glog Diritti Umani - Human Rights
Quasi 25.000 rifugiati nigeriani sono arrivati in Camerun negli ultimi quattro giorni. La maggior parte provengono da Dikwa, città nigeriana riconquistata a Boko Haram lo scorso fine settimana dai militari del Ciad. L'UNHCR è sopraffatto da questo nuovo afflusso che si aggiunge ai 40.000 rifugiati nigeriani già presenti nella provincia dell'estremo nord del Camerun.
Rifugiati che fanno la fila per l'acqua nel 
campo profughi di Minawao nel Nord del Camerun
I rifugiati si sono presentati a migliaia nel corso di quattro giorni in Dabanga, Gifted, Iloué, Kabo Fotokol e altre località del nord Maroua e Lago Ciad. Si sono trasferiti a Kousseri a est del confine con il Ciad dall'altra per passare la notte, dopo otto ore di strada, del campo di transito per la pre-registrazione e le visite mediche.

Successivamente i rifugiati vengono sono stati inviati al campo di Minawao a otto ore di distanza al sud. Il campo ha già 32.000 rifugiati. L'UNHCR (Agenzia ONU per i rifugiati) ha individuato un altro sito a Gawar un chilometro per costruire un altro campo.

Nel frattempo, i nuovi arrivati ​​vengono prima ospitati in hangar comuni di 80 persone per un riparo di fortuna, prima di essere immessi in una seconda fase in tende per famiglie. 
L'UNHCR con difficoltà tiene il passo, il terreno roccioso rende la perforazione di pozzi difficile dovendo utilizzare delle cisterne e a volte il cibo proveniente con dei carichi dal porto di  Douala accusano ritardi nella consegna.

UNHCR in Camerun accoglie il forte coinvolgimento degli attori umanitari e locali, ma riconosce la difficoltà a rispondere a questa emergenza umanitaria.

Fonte RFI

Nessun commento:

Posta un commento