Pagine

venerdì 13 febbraio 2015

Scatta in Bulgaria il coprifuoco per i rifugiati. Rinchiusi nei centri dopo le 20.00.

WEST
La Bulgaria ha decretato da pochi giorni il coprifuoco per tutti i rifugiati e i richiedenti asilo, per lo più siriani e afghani, “ospiti” nel Paese. 

Che non potranno uscire dai centri dove sono “rinchiusi” dopo le ore 20 durante il periodo invernale e passate le 22 per quello estivo. Secondo l’Agenzia di Stato per i rifugiati (DAB) le limitazioni d’orario sono una misura necessaria per tutelare la sicurezza e l’ordine pubblico

Con l’obiettivo di soddisfare in particolare le richieste di maggiore protezione da parte dei cittadini bulgari che vivono nelle vicinanze dei centri di accoglienza. I quali da mesi lamentano la presenza di stranieri potenzialmente pericolosi e aggressivi nelle strade delle loro città, esposte a grave rischio incidenti. 

Da notare che il coprifuoco per i rifugiati non è comunque una novità: a seguire la stessa strada sono stati già paesi europei come il Belgio, Lussemburgo ed Estonia.

Nessun commento:

Posta un commento