Pagine

domenica 15 febbraio 2015

Israele: liberata dopo tre mesi di carcere la 14enne condannata per aver lanciato pietre

Adnkronos
Le autorità israeliane hanno rilasciato Malak al-Khatib, una baby-detenuta palestinese di 14 anni, dopo circa due mesi trascorsi nelle carceri dello Stato ebraico.

Ne dà notizia il sito di notizie palestinese Sama News, che ricorda come Malak era stata "picchiata e arrestata" il 31 dicembre scorso presso un check point israeliano a sud di Tulkarem mentre rientrava da scuola. 

In questi due mesi, l'adolescente è stata portata quattro volte di fronte ai tribunali, che l'hanno condannata per lancio di pietre a due mesi di reclusione e al pagamento di una sanzione di 6.000 shekel, pari a circa 1.350 euro. 

Sono 213 i minorenni palestinesi detenuti nelle carceri israeliane.

Nessun commento:

Posta un commento