Pagine

sabato 14 febbraio 2015

Arabia Saudita: decapitato un pakistano per narcotraffico, già 29 le esecuzioni nel 2015

Aki
Un cittadino pakistano condannato a morte per traffico di droga è stato decapitato a Riad, portando così a 29 il numero delle pene capitali eseguite in Arabia Saudita dall'inizio dell'anno. 

Babir Isaac, questo il nome del detenuto, era stato condannato per aver introdotto nel regno del Golfo eroina in capsule, si legge in una nota del ministero dell'Interno saudita. 

Stupro, omicidio, apostasia, rapina a mano armata e traffico di droga sono reati punibili con la morte in Arabia Saudita, dove è in vigore una versione rigida della sharia.

Nessun commento:

Posta un commento